NOMI: Maria Rosaria & Gennaro (non riscontrabile per quanto riguarda Gennaro)

LIVELLO BIP:  IBIP International Barely Important People; divi del cinema amatoriale

ATTIVITÀ: Lavorativa: Ignota. Hobby: Filmarsi, rompere sedie.

ETÀ: dai 25 ai 45

CITAZIONI:  

  • Gennaro: “Eccola qui Maria Rosaria…” e qualcosa di indecifrabile che potrebbe essere il cognome. Forse “Brutos”
  • Gennaro: “T’ piace o no?”  – Maria Rosaria: “Nun m’ fa parlà ch’j t’ vatt” 
  • Maria Rosaria: “Ma guarda com’è sporco questo!” – Gennaro: ” Tu si’ chiù sporc e’ me
  • Maria Rosaria: “Amò so’ chiatta”.

È l’estate del 2008, per la precisione il 19 luglio, quando su Youporn viene caricato quello che diverrà, con più di dieci milioni di visualizzazioni, uno degli amatoriali più popolari di sempre: amatoriale napoli italia-maria rosaria gennaro (video VIETATO AI MINORI!). 

Sono diversi i fattori che possono spiegare tale popolarità (il 90% degli italiani fra 15 e 50 anni ha sicuramente visto questo video), ma il principale è sicuramente da riscontrare  nell’assoluta peculiarità della protagonista indiscussa del video, Maria Rosaria “Brutos”. MRB riveste i ruolo della brava ragazza che asseconda l’appetito di un famelico ragazzo, impersonato dall’autore del video nominato arbitrariamente “Gennaro“, dotato di quel timbro di voce  adatto solo all’emissione di una degradante lista di ordini: “Girati”, “Sputa”, e simili.  MRB esegue, ed esegue per amore.

Gennaro, va detto, oltre ad essere autore di un montaggio fatto di cut immediati ed improvvisi, è abbastanza intelligente da concedersi soltanto pochi minuti di esposizione, lasciando la maggior parte del minutaggio alla sua compagna.


Gennaro fa la sua comparsa

L’ambiente è di quell’hinterland napoletano che è già  triste partendo dall’urbanistica, fino ad arrivare alle camere da letto degli amanti. Sembra di assistere all’esperimento porno di Ciprì e Maresco o alla versione estrema dei programmi pomeridiani di Maria De Filippi. Maria Rosaria & Gennaro è una pietra miliare dell’amatoriale mondiale, e ha definitivamente spostato la percezione che si ha dell’intimo rubato (Ci si può “divertire” vedendo persone non belle fare sesso?).

La sedia rotta durante l’atto è quel tocco di pura magia che rende il filmato un’opera d’arte: